Liceo Quadriennale, la voce dei protagonisti

di Benedetta Calvo e Angelica Trippa

È tempo di scegliere la scuola superiore. In questi giorni e per i prossimi, i ragazzi giunti alla fine del primo ciclo di istruzione sono impegnati nell’orientamento per le iscrizioni alla scuola secondaria di secondo grado.

La nostra scuola, prima sul territorio per l’introduzione del liceo delle scienze umane quadriennale a indirizzo sperimentale, ha attivato tante iniziative per far conoscere la sua offerta didattica, come la giornata di Open Day in programma per questo sabato 15 dicembre, quando la scuola aprirà le porte al territorio dalle ore 10:00 alle 14:00.

Questa mattina abbiamo incontrato Lorenzo e Ilaria, due degli alunni del I liceo quadriennale del nostro Istituto per farci raccontare da loro l’esperienza di questa novità che sta raccogliendo pareri molto positivi.

PHOTO-2018-10-09-08-18-45

R: Come funziona il quadriennale?

Ilaria: Il liceo quadriennale è un  liceo sperimentale che prevede la chiusura dei programmi in quattro anni invece di cinque, la più grande differenza è che si iniziano materie come chimica, filosofia, storia dell’arte e fisica fin dal primo anno.

R: Come vi trovate?

Lorenzo: Noi tutti ci troviamo bene in questo istituto e ci sentiamo parte integrante del liceo Santa Lucia Filippini, questo grazie anche al fatto che non sono presenti sezioni.

R: Perché avete fatto questa scelta?

Ilaria: Io  personalmente non ero in questa scuola l’anno scorso, poi, con il passare del tempo, ho capito che non faceva per me. Prendendo in considerazione le altre scuole, questa era quella che mi piaceva di più dal punto di vista dell’ambiente e della didattica. Venendola a visitare e assistendo ad alcune lezioni ho capito che questa scuola offriva realmente quello che diceva di avere.

R: Oltre alle materie classiche in quali altre vi sperimentate?

Lorenzo: Con il progetto quadriennale sono state aggiunte due nuove materie innovative: intercultura e tecnologia, uniche in tutta Italia. Per tecnologia svolgiamo più moduli, ad esempio all’inizio dell’anno abbiamo svolto il corso di fotografia digitale: studiando come si fa una foto, come si sviluppa e il macchinismo che c’è dietro ad una macchina fotografica quindi le varie impostazioni e Photoshop. Intercultura, invece, ci permette di sviluppare il nostro pensiero e in queste ore didattiche cerchiamo di comprendere le culture degli altri popoli e delle altre persone.

IMG_0845
Uno dei tanti lavori svolti durante il corso di fotografia digitale.

R: Come funzionano i tirocini?

Ilaria: I tirocini nel quadriennale funzionano così: in alcune ore di educazione fisica impariamo come si svolge una lezione e la andiamo a fare a dei ragazzi più piccoli, come i bambini delle elementari. Invece per tecnologia abbiamo dei moduli, una volta imparato l’argomento andiamo dai ragazzi delle medie e spieghiamo ciò che sono i moduli. Stiamo iniziando statistica.

R: Consigliereste il quadriennale?

Lorenzo: Noi alunni del quadriennale consigliamo fortemente il nostro istituto perché, grazie al corpo docenti e la collaborazione tra compagni, possiamo studiare in un ambiente sereno e privo di discriminazioni.

R: Studiate una sola lingua?

Ilaria: Sì, studiamo una sola lingua ossia l’inglese. La ampliamo però, oltre alle tre ore settimanali stabilite, abbiamo anche una professoressa esterna madrelingua che ci fa fare solamente dialogo.

R: Farete delle uscite didattiche?

Lorenzo: Sì, le faremo. A breve andremo in gita ai Musei Vaticani nel reparto egizio ed etrusco, perché stiamo trattando lo stesso argomento sia in geostoria che in arte.

Qualche momento del nostro open-day…

Il mese di ottobre si è aperto alla grande.

L’open day di inaugurazione dell’anno scolastico, svolto lo scorso 5 ottobre, ha riunito nel piazzale del nostro Istituto tutte le classi – dai bambini della scuola primaria alle ultime leve del liceo – docenti, famiglie e curiosi interessati all’offerta formativa della scuola.

PHOTO-2018-10-09-08-17-46

 L’open day è stata anche l’occasione per salutare e accogliere tutte le prime classi di ogni ciclo, compreso il primo liceo quadriennale, novità assoluta sul nostro territorio e le città vicine. Dopo i doverosi saluti e la presentazione dei tantissimi progetti attivi nell’anno scolastico corrente, il momento di festa è proseguito con l’apertura del mercatino di beneficenza e un ricco buffet offerto dai genitori.

PHOTO-2018-10-09-08-16-44

PHOTO-2018-10-09-08-18-45

8a73a878-a9ad-4b4c-8ddd-cf1b0f1a186e (1)

Quattro anni per finire il liceo, ecco la novità del Santa Lucia Filippini

L’Istituto S. Lucia Filippini di Nettuno, da sempre all’avanguardia nella promozione e nella sperimentazione educativa, presenta con orgoglio un’ innovazione esclusiva sul territorio: il nuovo liceo delle scienze umane quadriennale (sperimentazione Miur).
In un presente in continua evoluzione e ricco di sfide per i nostri ragazzi, il liceo delle scienze umane quadriennale propone un percorso di studi unico, innovativo e dinamico, che rappresenta un’occasione imperdibile di conseguire il diploma in soli 4 anni e con lo stesso alto livello di preparazione, come avviene già in molti altri Paesi europei.

Un anno di anticipo, rispetto agli altri percorsi liceali, per accedere all’Università o al mondo del lavoro, per incontrare il futuro, ma soprattutto 4 anni di pura innovazione per un’esperienza scolastica avvincente, grazie ad un team di docenti giovani, dinamici e professionali, una didattica fortemente aggiornata e pronta ad incontrare la passione dei ragazzi per la tecnologia, l’informatica, la comunicazione digitale.
Il liceo mira a formare studenti con una solida cultura generale, forti di una rinnovata formazione psico-pedagogica e sociale, arricchita di competenze specifiche:
✓ nella comunicazione interattiva con i più moderni sistemi digitali;
✓ nelle competenze linguistiche ed informatiche;
✓ nell’ambito dell’educazione alla mediazione culturale.

foto quadriennale

Oltre alle materie di matrice umanistica (Italiano, Latino, Geografia, Storia e Filosofia), scientifica (Matematica, Informatica, Scienze e Fisica) e alle materie più specifiche dell’indirizzo (Pedagogia, Psicologia, Antropologia, Sociologia, Diritto ed Economia), il nuovo liceo si arricchisce con corsi di informatica, anche in lingua inglese (CLIL), piattaforme digitali e una didattica interattiva online trasversale a tutte le materie, al fine di orientare alunni tenaci ed intraprendenti verso lo sviluppo di professioni moderne ed in continua evoluzione nel mondo presente e nel futuro.
Lo studente del Liceo delle Scienze Umane, una volta diplomato, potrà accedere a qualunque tipo di facoltà universitaria, con una valida preparazione di base nei corsi di laurea di Scienze della Formazione, Scienze dell’Educazione, Scienze della Comunicazione, Sociologia e Psicologia, ma potrà anche lavorare, senza proseguire gli studi, in enti privati nella sfera del sociale, dell’educazione, della comunicazione e dell’area sanitaria.

 

Il futuro è già qui e anche noi ragazzi siamo pronti ad accoglierlo!